Anatar

Anatar

TANTO TEMPO FA ,IN UNA GALASSIA MOLTO VICINA …
IL PRIMO #SPAGHETTI-FI VENIVA ALLA LUCE

GENERE : Mock buster, Fantascienza, Commedia
REGISTA : Alan Smithee
DUR ATA : 83 Minuti circa

C A S T :
Azzurra Rocchi
Raffaele De Vita
Ciro Villano
Walter Lippi
Paolo Perinelli
Davide Marotta

PRODUZIONE TYCHE PRODUCTION SRL
DISTRIBUZIONE GREEN FILM
USCITA PREVISTA 01/12/2022
COPIE 20

IL MOCK BUSTER DI AVATAR

Genere Fantascientifico dai toni grotteschi.
Struttura rovesciata rispetto all’originale di Cameron.
Ambientazione terrestre in un’epoca passata.
Elementi comici di derivazione narrativa.

ANATAR è una commedia fantascientifica dal ritmo incalzante che nasce come parodia del colossal Avatar.

I riferimenti per il tipo di comicità utilizzata sono: la saga di “Una pallottola spuntata”, “Robin hood un uomo in calzamaglia”, “Scary Movie” e le commedie dei Monty Python.

Rispetto al Film di James Cameron, “ANATAR” ribalta i ruoli all’interno della storia. Sono infatti gli alieni a essere tecnologicamente avanzati e a mettersi in viaggio attraverso lo spazio a causa dei problemi di
abitabilità col proprio pianeta.

Gli umani, rozzi e violenti, sono il popolo inferiore da conquistare. Attraverso vari personaggi come Il sindaco CRAP e l’Ammiraglio FEAETHER si svilupperà una linea satirica nei confronti delle due fazioni americane: Democratici e Repubblicani. Il sindaco CRAP e gli umani rappresentano Trump e l’America conservatrice più gretta e violenta, capace di incolpare dei propri errori chiunque tranne sé stessi.
Dall’altra parte gli ANATAR sono una rappresentazione dei Democratici, che si vantano di essere aperti e molto più ”Umani” quando la maggior parte delle guerre Americane sono state perpetrate da loro con la scusa di esportare una “Democrazia superiore”.

L’elemento fantascientifico e quello della commedia viaggeranno parallelamente, riunendo i migliori elementi di entrambi i generi. Astronavi e Satira sociale sono gli ingredienti principali di questa spassosa parodia politicamente scorretta che non perdona nessuno.

LA TERRA E I SUOI TERRESTRI

La Terra, nel nostro racconto, è in uno dei suoi periodi più disperati: Il medioevo, i secoli bui.
Timore divino e sospetto verso il prossimo regnano ovunque.
I terrestri sono gente rozza e sporca, disposta a qualsiasi cosa pur di ottenere una briciola di pane in più. MIRICA è un piccolo villaggio in un luogo imprecisato sulla terra.
Vive di agricoltura, allevamento e pesca. I MIRICANI sono persone violente, ignoranti, razziste e sessiste con un’aspettativa di vita bassa e tutt’altro che piacevole.
Bruciare donne accusandole di stregoneria e lapidare infedeli sono gli sport preferiti del villaggio, tanto che si è creato un giro scommesse su chi sarà il prossimo abitante a morire.
Sono lo specchio della società repubblicana Americana.
La loro è una semplice Democrazia dove il capovillaggio funge da “Amministratore di Condominio” e spesso le riunioni cittadine finiscono in rissa. MIRICA è da sempre in pessimi rapporti con il
villaggio vicino: MISSICHE.
I MIRICANI sono convinti che i MISSICHENI rubino loro le risorse e vogliono costruire un muro per impedirgli di farlo.

SINOSSI # SPAGHETTI-FI
Il popolo degli Anatar, alieni umanoidi che si sono evoluti dalle anatre, dopo aver portato al
collasso il proprio pianeta è alla ricerca di un nuovo corpo celeste da chiamare nido. Nel loro
peregrinaggio spaziale approdano su Pandoro: un luogo dove esseri viventi e natura hanno
trovato il loro strano equilibrio.
Amore, guerra, astronavi e papere spaziali sono gli ingredienti di questa grottesca fiaba moderna
sull’accettazione di ciò che è diverso da noi.
Il Termine # SPAGHETTI-FI vuole essere erede del genere parodia all’italiana che tanto ha
caratterizzato la nostra cinematografia a cavallo tra gli anni 50 e 80, 30anni di successi che hanno
decretato la fama di grandi Attori come Totò, Franco e Ciccio, Vittorio De Sica , Walter Chiari, Macario , Vittorio Gassman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *